After Care: un nuovo progetto finanziato dal Fondo Fami

Progetti: After Care

After Care è un nuovo progetto promosso dal Ministero dell’interno attraverso il Fondo Fami 2843 e attivo sul territorio della Provincia di Lecco fino al 30 giugno 2022, sotto il coordinamento della Comunità Montana Valsassina Valvarrone Val D’Esino e Riviera e del Consorzio Consolida con le cooperative L’Arcobaleno e Sineresi. Il suo obiettivo è quello di rafforzare le abilità e le competenze degli attori che compongono la rete territoriale di supporto ai migranti, mettendo in campo delle azioni per aiutare le famiglie straniere e, in modo particolare, le famiglie e la coppia mamma bambino, in un momento di fragilità del loro percorso di vita.
I soggetti che le azioni progettuali vogliono intercettare sono nuclei monoparentali e famiglie di migranti con bisogni abitativi, educativi, genitoriali transitori, segnalati dai Servizi Sociali Territoriali e Servizi Tutela Minori, che verranno supportati attraverso il coinvolgimento attivo della comunità.
In particolare siamo alla ricerca di:

  • famiglie tutor, alle quali verrà richiesto di accompagnare nuclei familiari stranieri in un percorso di crescita, nelle azioni della vita quotidiana, mantenendo un rapporto costante con i servizi;
  • famiglie accoglienti, che possano accogliere presso di sé una coppia mamma—bambino di nazionalità straniera. A queste famiglie sarà richiesto, innanzitutto, di avere a disposizione uno spazio fisico per l’accoglienza e di mettere in gioco le loro capacità genitoriali ed educative a supporto della mamma e del suo bambino, senza mai sostituirsi alle figure genitoriali.

Chi deciderà di mettersi in gioco aderendo al progetto verrà affiancato nel suo percorso da una serie di figure professionali e di soggetti istituzionali: la Case Manager, figura che affianca la persona nel proprio percorso individuale, la Network Manager (Assistente sociale), il Servizio Sociale inviante, altri servizi e associazioni del territorio, la rete di coordinamento del progetto.
“Aiutare una mamma a crescere nella relazione con il suo bambino è una sfida complessa, ma che permette di mettere a disposizione di altri le nostre competenze di famiglia, di single o di coppia, valorizzando il nucleo famigliare d’origine” spiega Anna Maria Cazzato, coordinatrice dell’Area Adulti del Consorzio Consolida.

Per avere altre informazioni sull’iniziative e per candidarsi come “famiglia tutor” o “famiglia accogliente” è possibile rivolgersi a:

Anna Maria Cazzato - Coordinatrice Area Adulti
Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Marta Corti - Network Manager
Tel: 344 342 87 41
Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.