SAI: al via il ciclo di webinar dedicati all’accoglienza

All’interno del progetto “Lecco una provincia accogliente”, il Sistema di Accoglienza e Integrazione (SAI) della provincia di Lecco ha organizzato “Rotte dell’accoglienza”, un ciclo di webinar gratuito di tre appuntamenti per approfondire e rileggere i fenomeni migratori nell'attualità.

Gli incontri saranno momenti di dialogo e confronto, aperti a ricercatori, operatori, volontari e a tutti coloro che sono interessati a conoscere ed approfondire le questioni legate all’arrivo e all’accoglienza dei richiedenti asilo e dei rifugiati in Italia.

La partecipazione è gratuita ed è possibile iscriversi a tutto il percorso o a singoli incontri. Solo la partecipazione all'intero ciclo rilascerà un attestato di partecipazione.

SCARICA IL PROGRAMMA

 

PROGRAMMA

“Rotte del Mediterraneo e gestione delle migrazioni forzate”
Mercoledì 17 aprile dalle 9.30 alle 11.30

In questo webinar tracceremo un bilancio critico delle dinamiche migratorie che hanno investito l’Italia negli ultimi anni. Ha senso parlare di esodi epocali e di invasioni? Se i flussi migratori sono rappresentati in termini di minaccia alla sicurezza, stiamo parlando della sicurezza di chi? Saldando insieme rapporti di forza e sistemi di rappresentazione, si costruisce una storia sociale delle migrazioni via mare (e non solo) verso l’Italia capace di collocare queste ultime entro uno scenario storico-politico ampio ed entro specifiche regolamentazioni giuridiche della frontiera. Da questa prospettiva, diviene possibile ripensare tanto il tema dell’accoglienza di migranti e rifugiati quanto il senso dell’azione umanitaria e del diritto d’asilo.

Ne parleremo con Luca Ciabarri, Docente di Antropologia Culturale presso l’Università degli Studi di Milano. Ha svolto indagini sul campo in Somalia, nel Corno d’Africa e in Italia interessandosi ai temi della migrazione forzata e dei corridoi migratori verso l’Europa. Ha pubblicato tra gli altri I rifugiati e l'Europa (2016) e L'imbroglio mediterraneo (2020).

 

“L’operatore dell’accoglienza nel SAI e nel CAS”
Mercoledì 15 maggio dalle 15.00 alle 17.00

Durante il secondo appuntamento, parleremo di chi si occupa di accoglienza, prendendo spunto dal volume “Accogliere rifugiati e richiedenti asilo. Manuale dell'operatore critico(2017, CESVOT): uno strumento che coniuga numerosi spunti pratici ad un apparato teorico solido che attinge da varie discipline: antropologia, scienza politica, storia, psicologia, sociologia, pedagogia. Uno strumento agile, da tenere sottomano nel lavoro quotidiano che associazioni e cooperative svolgono nei Centri di accoglienza e nella progettazione e gestione di interventi a sostegno di rifugiati e richiedenti asilo.

Ne parliamo con Sergio Bontempelli, operatore impegnato nell’accoglienza dal 1998, sia nel campo della tutela legale dei migranti all’interno di Sportelli informativi comunali, sia nell’accoglienza dei richiedenti asilo e dei rifugiati, come operatore legale, consulente o coordinatore di varie strutture. Attualmente dirige gli sportelli per stranieri nei Comuni della Provincia di Pistoia per conto della Cooperativa ARCA. É Presidente dell’Associazione Africa Insieme di Pisa, membro di Adif-Associazione Diritti e Frontiere, e svolge attività di formazione per scuole, università e centri di ricerca.

 

“Migranti e rifugiate. Prospettive di genere su memoria e violenza”
Mercoledì 5 giugno dalle 10.30 alle 12.30

In contrasto con l’immagine persistente che ritrae immigrate e rifugiate come soggetti sospesi dalla storia e sovente vittimizzate, in questo ultimo appuntamento mostreremo come queste donne siano proprio coloro che infrangono sicurezze, presentandosi sulla scena politica come profughe e migranti, superando le linee del colore, del genere, della classe, a proporre prospettive radicali per l’analisi dei poteri dello Stato, delle gerarchie sociali e anche dell’ineguale distribuzione politica del dolore, mettendo in discussione quotidianamente anche il lavoro nell’accoglienza. 
Questo ultimo incontro sarà l’occasione per mostrare il potenziale delle prospettive di genere e femministe di fronte all’analisi dei processi sociali e del potere, per mettere in luce quanto la mobilità umana sia centrale per discutere delle strutture di dominio e prevaricazione, di subordinazione e lesione dei diritti, di resistenze e di lotte.

Ne parliamo con Barbara Pinelli, Docente di Antropologia Culturale presso l’Università degli Studi Roma Tre. Si occupa di migrazioni forzate e di rifugiati coniugando prospettive di antropologia politica, studi sul potere e sul soggetto con riflessioni femministe e di genere. Le sue ricerche sono in particolare rivolte alla violenza di genere nelle migrazioni delle donne richiedenti asilo.

 

ISCRIVITI

“Rotte dell’accoglienza” è ideato e progettato dal Sistema di Accoglienza e Integrazione (SAI) del Distretto di Lecco (Ambiti di Bellano, Lecco e Merate) con Ente Capofila la Comunità Montana Valsassina Valvarrone Val D’Esino e Riviera, Consorzio Consolida, dalle cooperative sociali L'Arcobaleno Cooperativa SocialeAeris Cooperativa Sociale e La Grande Casa scs.

Per informazioni Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.